Basta prototipi: sulle strade arriva E-up!

E’ stata presentata al Salone di Francoforte 2013 in Settembre e già da Novembre è arrivata ufficialmente nelle concessionarie tedesche con un prezzo di listino fissato a 26.900 euro. Stiamo parlando di Volkswagen e-up! l’utilitaria tedesca a zero emissioni.


In Italia il debutto è previsto per la primavera 2014, verosimilmente con prezzi di listino simili. L’estetica non sarà molto diversa molto da quella vista sulla Up! a benzina: ovvero un’automobile dalle dimensioni compatte ma con lo spazio adattio ad ospitare comodamente quattro persone. Certo con la motorizzazione elettrica la Volkswagen e-Up non presenterà alcun tubo di scarico o serbatoio: al posto di quest’ultimo infatti la Volkswagen e-Up! elettrica accoglierà le batterie agli ioni di litio nella zona centrale del pianale. Il motore elettrico che offre 82 cv (60 kW) ed eroga una coppia massima da 210 Nm sarà posto anteriormente. Lo scatto da 0 a 100 km/h è coperto in 12,4 secondi, contro i 13,2 secondi della versione a benzina. La velocità massima dichiarata è di 130 km/h mentre l’autonomia della Up! elettrica, sulla carta, è di 160 km.
Per quanto riguarda la ricarica, il tempo necessario ad una carica completa è di 9 ore (al massimo) con la presa di corrente di casa, mentre installando la colonnina di ricarica rapida sono sufficienti 30 minuti per raggiungere l’80% di carica della batteria.Per quanto riguarda il risparmio sui consumi: occorrono solamente 3 euro per percorrere 100 km.
E ora le conclusioni.  Up!: meglio elettrica a o benzina?
Cerchiamo di farci un’idea: è già arrivato il momento di pensare all’acquisto di un elettrica? Per noi di Autoandthe city il settore delle elettriche è ancora in fase di assestamento ed i prezzi, vista la scarsa diffusione, non sono ancora a livelli popolari. C’è poi da considerare che la diffusione delle colonnine di ricarica, almeno in Italia è ancora carente. Certo è possibile ricaricare l’automobile a casa grazie ad una normale presa di corrente, ma è un metodo non adatto alle situazioni di emergenza: impiega 9 ore e non serve se si rimane a secco lontani da casa. Facendo un rapido calcolo inoltre, i 15 mila euro in più di differenza tra l’acquisto di una Up! a benzina e una variante elettrica ad oggi consentirebbero di fare pieni tradizionali per 150 mila km.
Insomma chi in Primavera sceglierà la e-Up! lo farà, secondo noi,  sicuramente per motivi che esulano dal semplice risparmio economico, che per ora è relativamente basso: si tratta soprattutto di una scelta di acquisto ecosostenibile e di rispetto per l’ambiente. Per tutti quelli non ancora pronti al salto verso l’elettrico, consigliamo quindi di orientarsi sulle più classiche versioni Up! e Cross up!.

Alfa Romeo Giulietta: la più noleggiata

giulietta-alfa-romeo

 

“Il mio nome è Giulietta” dice lo spot pubblicitario, ma non c’è nessun bisogno che quest’auto presenti se stessa. Da sempre una delle più popolari vetture di Alfa Romeo, nel 2010 è stata rilanciata sul mercato in una splendente versione rinnovata.

Questa è un’auto elegante e grintosa, adatta a donne in carriera che vogliono avere tutto sotto controllo senza rinunciare allo stile.

La berlina riprende le tipiche linee Alfa, con il suo gusto tipicamente sportivo con un tocco di tradizione: gli interni, infatti, trasportano al passato grazie ad uno stile tipico degli anni cinquanta. La plancia e il contachilometri sono realizzati in plastica morbidi con inserti in alluminio che riprendono vecchi modelli come la 156.

Alfa-Romeo-Giulietta-22

Le motorizzazioni sono disponibili sia a benziana che a diesel, per chi in un’auto cerca sia la sportività ma anche la tutela dell’ambiente.. e del portafoglio.

Non a caso questa vettura è la preferita dalle aziende per l’auto noleggio a lungo termine. E’ effettivamente una delle scelte migliori per completare il parco macchine di una compagnia: elegante, sportiva, scattante e pratica, non passerà certo inosservata. Inoltre la versione a diesel permette di ottenere notevoli risparmi: prima di tutto il noleggio permette di lasciarsi alle spalle tutte le spese di manutenzione, bollo e assicurazione, l’unica spesa a carico sono quelle di carburante, ma con Giulietta a diesel il risparmio è assicurato.

Alfa-Romeo-Giulietta-2

 

 

Motor Show 2012: tre nuovi modelli per il pubblico femminile

Il Motor Show di Bologna è sicuramente l’evento più famoso in Italia del settore automobilistico. Le donne sono sempre state al centro dell’attenzione in questo evento, ma forse nel modo sbagliato. Le madrine e le promoter sono una delle principali attrattive della fiera, oltre le auto, naturalmente. Ma il pubblico femminile, perchè si, anche le donne guidano e sono appassionate di auto, non è mai stato veramente protagonista.Bologna2012

Tuttavia, in questa edizione, abbiamo scovato nuove auto fatte appositamente per le donne. Auto con un design studiato per stupire e avvicinare il pubblico femminile, senza dimenticare la sicurezza e il comfort. Ecco allora i modelli vincenti di quest’edizione 2012 del Motor Show di Bologna.

Opel Adam: un modello molto adatto alle donne, la personalizzazione diviene un pilastro fondamentale per quest’auto. Un’auto di carattere, trendy. L’alta personalizzazione di questa vettura permette di rivolgersi a due tipi di donna. Da una parte una donna raffinata ed elegante che predilige colori tenui e caldi; dall’altra le ragazze giovani, che sceglieranno Adam nelle sue versioni più colorate e grintose.

Adam2012

Nissan Micra Freddy: per lanciare questo nuovo modello Nissan ha deciso di scegliere un partner d’ecezzione, il marchio Freddy. Nasce così un’auto dinamica e alla moda, proprio per il connubio con questo brand. Si rivolge a donne di carattere, che non vogliono solamente guidare un’auto ma personalizzarla ed esprimere se stesse attraverso la vettura. E’ un’auto giovane, dotata di carisma e sprint.

auto2

L’ultimo modello è dedicato alla donna in carriera, che è anche mamma. Mercedes Classe A: dedicato, come già detto, non al mondo delle ragazze, ma a donne con delle necessità ed esigenze. Al primo posto la sicurezza e lo spazio. l’auto è dotata di molteplici portaoggetti per organizzare lo spazio come se fosse la propria abitazione. Un vano per appoggiare la borsa, uno per appoggiare gli accessori utili per la cura del proprio bambino a bordo. Una macchina decisa, sicura, attenta al design e alla modernità, proprio come la donna a cui si rivolge.

auto3