Basta prototipi: sulle strade arriva E-up!

E’ stata presentata al Salone di Francoforte 2013 in Settembre e già da Novembre è arrivata ufficialmente nelle concessionarie tedesche con un prezzo di listino fissato a 26.900 euro. Stiamo parlando di Volkswagen e-up! l’utilitaria tedesca a zero emissioni.


In Italia il debutto è previsto per la primavera 2014, verosimilmente con prezzi di listino simili. L’estetica non sarà molto diversa molto da quella vista sulla Up! a benzina: ovvero un’automobile dalle dimensioni compatte ma con lo spazio adattio ad ospitare comodamente quattro persone. Certo con la motorizzazione elettrica la Volkswagen e-Up non presenterà alcun tubo di scarico o serbatoio: al posto di quest’ultimo infatti la Volkswagen e-Up! elettrica accoglierà le batterie agli ioni di litio nella zona centrale del pianale. Il motore elettrico che offre 82 cv (60 kW) ed eroga una coppia massima da 210 Nm sarà posto anteriormente. Lo scatto da 0 a 100 km/h è coperto in 12,4 secondi, contro i 13,2 secondi della versione a benzina. La velocità massima dichiarata è di 130 km/h mentre l’autonomia della Up! elettrica, sulla carta, è di 160 km.
Per quanto riguarda la ricarica, il tempo necessario ad una carica completa è di 9 ore (al massimo) con la presa di corrente di casa, mentre installando la colonnina di ricarica rapida sono sufficienti 30 minuti per raggiungere l’80% di carica della batteria.Per quanto riguarda il risparmio sui consumi: occorrono solamente 3 euro per percorrere 100 km.
E ora le conclusioni.  Up!: meglio elettrica a o benzina?
Cerchiamo di farci un’idea: è già arrivato il momento di pensare all’acquisto di un elettrica? Per noi di Autoandthe city il settore delle elettriche è ancora in fase di assestamento ed i prezzi, vista la scarsa diffusione, non sono ancora a livelli popolari. C’è poi da considerare che la diffusione delle colonnine di ricarica, almeno in Italia è ancora carente. Certo è possibile ricaricare l’automobile a casa grazie ad una normale presa di corrente, ma è un metodo non adatto alle situazioni di emergenza: impiega 9 ore e non serve se si rimane a secco lontani da casa. Facendo un rapido calcolo inoltre, i 15 mila euro in più di differenza tra l’acquisto di una Up! a benzina e una variante elettrica ad oggi consentirebbero di fare pieni tradizionali per 150 mila km.
Insomma chi in Primavera sceglierà la e-Up! lo farà, secondo noi,  sicuramente per motivi che esulano dal semplice risparmio economico, che per ora è relativamente basso: si tratta soprattutto di una scelta di acquisto ecosostenibile e di rispetto per l’ambiente. Per tutti quelli non ancora pronti al salto verso l’elettrico, consigliamo quindi di orientarsi sulle più classiche versioni Up! e Cross up!.

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s