Basta prototipi: sulle strade arriva E-up!

E’ stata presentata al Salone di Francoforte 2013 in Settembre e già da Novembre è arrivata ufficialmente nelle concessionarie tedesche con un prezzo di listino fissato a 26.900 euro. Stiamo parlando di Volkswagen e-up! l’utilitaria tedesca a zero emissioni.


In Italia il debutto è previsto per la primavera 2014, verosimilmente con prezzi di listino simili. L’estetica non sarà molto diversa molto da quella vista sulla Up! a benzina: ovvero un’automobile dalle dimensioni compatte ma con lo spazio adattio ad ospitare comodamente quattro persone. Certo con la motorizzazione elettrica la Volkswagen e-Up non presenterà alcun tubo di scarico o serbatoio: al posto di quest’ultimo infatti la Volkswagen e-Up! elettrica accoglierà le batterie agli ioni di litio nella zona centrale del pianale. Il motore elettrico che offre 82 cv (60 kW) ed eroga una coppia massima da 210 Nm sarà posto anteriormente. Lo scatto da 0 a 100 km/h è coperto in 12,4 secondi, contro i 13,2 secondi della versione a benzina. La velocità massima dichiarata è di 130 km/h mentre l’autonomia della Up! elettrica, sulla carta, è di 160 km.
Per quanto riguarda la ricarica, il tempo necessario ad una carica completa è di 9 ore (al massimo) con la presa di corrente di casa, mentre installando la colonnina di ricarica rapida sono sufficienti 30 minuti per raggiungere l’80% di carica della batteria.Per quanto riguarda il risparmio sui consumi: occorrono solamente 3 euro per percorrere 100 km.
E ora le conclusioni.  Up!: meglio elettrica a o benzina?
Cerchiamo di farci un’idea: è già arrivato il momento di pensare all’acquisto di un elettrica? Per noi di Autoandthe city il settore delle elettriche è ancora in fase di assestamento ed i prezzi, vista la scarsa diffusione, non sono ancora a livelli popolari. C’è poi da considerare che la diffusione delle colonnine di ricarica, almeno in Italia è ancora carente. Certo è possibile ricaricare l’automobile a casa grazie ad una normale presa di corrente, ma è un metodo non adatto alle situazioni di emergenza: impiega 9 ore e non serve se si rimane a secco lontani da casa. Facendo un rapido calcolo inoltre, i 15 mila euro in più di differenza tra l’acquisto di una Up! a benzina e una variante elettrica ad oggi consentirebbero di fare pieni tradizionali per 150 mila km.
Insomma chi in Primavera sceglierà la e-Up! lo farà, secondo noi,  sicuramente per motivi che esulano dal semplice risparmio economico, che per ora è relativamente basso: si tratta soprattutto di una scelta di acquisto ecosostenibile e di rispetto per l’ambiente. Per tutti quelli non ancora pronti al salto verso l’elettrico, consigliamo quindi di orientarsi sulle più classiche versioni Up! e Cross up!.

Advertisements

Alfa Romeo Giulietta: la più noleggiata

giulietta-alfa-romeo

 

“Il mio nome è Giulietta” dice lo spot pubblicitario, ma non c’è nessun bisogno che quest’auto presenti se stessa. Da sempre una delle più popolari vetture di Alfa Romeo, nel 2010 è stata rilanciata sul mercato in una splendente versione rinnovata.

Questa è un’auto elegante e grintosa, adatta a donne in carriera che vogliono avere tutto sotto controllo senza rinunciare allo stile.

La berlina riprende le tipiche linee Alfa, con il suo gusto tipicamente sportivo con un tocco di tradizione: gli interni, infatti, trasportano al passato grazie ad uno stile tipico degli anni cinquanta. La plancia e il contachilometri sono realizzati in plastica morbidi con inserti in alluminio che riprendono vecchi modelli come la 156.

Alfa-Romeo-Giulietta-22

Le motorizzazioni sono disponibili sia a benziana che a diesel, per chi in un’auto cerca sia la sportività ma anche la tutela dell’ambiente.. e del portafoglio.

Non a caso questa vettura è la preferita dalle aziende per l’auto noleggio a lungo termine. E’ effettivamente una delle scelte migliori per completare il parco macchine di una compagnia: elegante, sportiva, scattante e pratica, non passerà certo inosservata. Inoltre la versione a diesel permette di ottenere notevoli risparmi: prima di tutto il noleggio permette di lasciarsi alle spalle tutte le spese di manutenzione, bollo e assicurazione, l’unica spesa a carico sono quelle di carburante, ma con Giulietta a diesel il risparmio è assicurato.

Alfa-Romeo-Giulietta-2

 

 

Noleggio a lungo termine

Il noleggio a lungo termine è un sistema di noleggio auto, utilizzato soprattutto dalle piccole e medie imprese, che prevede un periodo che va dai 12 ai 60 mesi.

Per poter usufruire di questo tipo di contratto è necessaria la partita IVA, per questo in genere è un sevizio che viene usufruito dalle aziende. Il noleggio lungo termine ha notevoli vantaggi in fatto di risparmio, il costo del noleggio è mensile e varia a seconda del modello di automobile.
Tutte le spese di manutenzione della vettura sono a carico dell’agenzia di noleggio, le revisioni, l’assicurazione, il bollo ed eventuali danneggiamenti non saranno a carico del contraente del contratto.

Da questo punto di vista, quindi, il noleggio a lungo termine risulta essere molto vantaggioso. A carico del guidatore ci saranno solamente le spese fisse mensili di noleggio e il carburante utilizzato.

Nuova Renault Twingo

 

twingo3Arriva il restyling di Renault Twingo, tanto carattere in una piccola auto, adatta alla vita cittadina.Questo nuovo modello propone oltre 30 mila possibilità di personalizzazione, sia interna che esterna, permettendo ad ogni donna di “costruire” l’automobile che desidera.

I modelli previsti sono 6: Fashion, Xtreme, Burn, Lovely, Glam e Devil. Ognuno con un proprio stile!

Gli interni sono allegri e sbarazzini, dotati di un’ottimo comfort. Gli equipaggiamenti sono arricchiti con Climatizzatore manuale di serie, Radio CD-Mp3 4X20W Bluetooth, Cruise control e Computer di bordo. La soluzione più intelligente è la presenza di moltissimi vani porta oggetti, per documenti o accessori e con il vano bagagni tra i 165 e i 959 dm3 riesce a diventare la complice ideale per lo shopping e le gite fuori porta.

IAA Cars, Auto Show Frankfurt, Germany 13-14 September 2011

La motorizzazione prevede un 1.2 75 CV e predilige i regimi più elevati, scattando con il tempo di 12.7 da 0 a 100. Questa motorizzazione ha il grande pregio di consumare pochissimo, riesce, infatti, a persorrere fino a 16 km con un litro di carburante. Nella vita cittadina il consumo sale un po’, arrivando a 11 km con un litro.  Tuttavia, il motore Turbodiesel da 1500 cc è molto silenzioso, anche a freddo, si adatta bene al concept di city car.

La frizione è leggera e anche il cambio è facilissimo da manovrare. Grazie alla prontezza del motore di questa piccola Renault si riesce ad arrivare in terza a 130 km/h, tuttavia non diventa mai ruvido come accada a molti Turbodiesel.

twingo4

Prezzo a partire da 11.000€

Volvo V60 Diesel Plug-In Hybrid

369760_3049_big_Volvo_V60_big11

Finalmente il mondo sta cambiando, non sono solo le donne a preferire le auto ibride e con basse emissioni di CO2. Gli automobilisti, indipendentemente dal sesso, dall’età e dallo stile di guida preferiscono rispettare l’ambiente e lo fanno domandando al mercato automobilistico la produzione di auto ibride sempre nuove. Certo la possibilità di risparmiare fa gola, anche questo influenza le grandi vendite. Lo stesso discorso vale per le aziende, sempre più auto aziendali vengono scelte diesel o ibride anche per l’auto noleggio a lungo termine.

E’ il caso di Volvo V60 Diesel Plug-In Hybrid, l’ibrida di Volvo permette di poter scegliere tra tre modalità di guida: Pure, Hybrid e Power. Grazie alla modalità Hybrid il consumo di carburante è 1,8/100km, inoltre, vi è la possibilità di ridurre le emissioni a zero, con la modalità esclusivamente elettrica riuscendo a percorrere fino 50 km.

 

Black-Volvo-V60

 

Questa vettura è stata apprezzatissima dal pubblico, basti pensare che i primi 1000 modelli sono stati venduti ancora prima dell’arrivo dell’auto nelle concessionarie. Il successo è stato talmente grande che la casa madre ha deciso di aumentare la produzione della vettura in Italia, Belgio e Olanda. Volvo ha l’obiettivo di produrre 7.600 ibride nel 2013 e 10.000 entro il 2015.

Volvo V60 Plug-In Hybrid è dotata di un motore turbodiesel da 5 cilindri 2.4 con 215 CV, associato al motore elettrico da 70 CV. Per comporre questo motore all’avanguardia è stato necessario sostituire più di 300 componenti standard.

 

 

326824_9744_big_volvo-v60-plug-in-hybrid-10

Ma parliamo anche del Comfort: gli interni sono elaborati ed eleganti in pelle. La vettura è dotata di Park Assist con monitor per la visione posteriore durante la manovra di parcheggio. L’infotainment è dotato di un navigatore portatile ultrasottile per navigare con facilità. I passeggeri hanno la possibilità in più di divertirsi grazie al doppio monitor Rse con schermo da 7” e doppio lettore DVD per passare il tempo anche durante i viaggi più lunghi, questo sistema è ottimo, ad esempio, per svagare i bambini durante i tragitti.

Il prezzo parte da 30.230 € per la versione base. In questa versione sono compresi l’ABS con sistema EBD, Airbag full size, paraurti e specchi esterni di colorazione abbinata alla carozzeria, Lettore CD – Mp3, Cerchi in acciaio 16”, climatizzatore e computer di bordo. Inoltre è presente l’esclusivo sistema di sicurezza City Safety che monitora il rischio di collisione e attiva automaticamente la frenata in caso di pericolo.

 

 

 

Isofix

t76u56jnt52312La dicitura ISOFIX rappresenta lo sforzo di rinomati produttori del settore automobilistico, nel dar vita a uno standard unico ottimale per il fissaggio dei seggiolini per bambini. ISOFIX non è una norma DIN ufficiale. I seggiolini per bimbi ISOFIX sono equipaggiati con un dispositivo per il fissaggio facilitato. Possono essere impiegati in tutti i veicoli che siano a loro volta dotati, già dalla fabbrica, di dispositivi di aggancio per il fissaggio, conformi allo stesso standard. La predisposizione per il seggiolino dei bambini è costituita da due occhielli di fissaggio saldamente ancorati alla carrozzeria.

I seggiolini dello standard ISOFIX vengono fissati a questo sistema tramite due bracci di arresto. Sono semplici da montare e garantiscono il massimo della sicurezza grazie al solido sistema di ancoraggio alla carrozzeria.

Lancia Y Elefantino

123lancia

E’ arrivata da poco nei concessionari la nuovissima Lancia Y Elefantino: un’auto costruita dalle donne per le donne, costruita nel reparto Colour & Trim in cui è presente un team tutto al femminile. Questa vettura ha un taglio molto giovane, si rivolge alle giovani donne tra i 18 e i 25 anni e presenta caratteristiche prettamente femminili (come ad esempio l’uso del fucsia fluo per le finiture). E’ un’auto scattante studiata per la vita urbana.

Parliamo subito della gamma dei colori disponibili: nero, bianco, grigio, sabbia, viola per iniziare, mentre per giugno è prevista l’uscita dell’edizione estiva della vettura, chiamata Elefantino Summer con il colore trendy dell’estate turchese. Ma Lancia pensa anche al pubblico maschile, a settembre è prevista l’uscita di un nuovo modello dedicato agli uomini: Lancia Ypsilon Momodesign.

lanciay

Per quanto riguarda la dotazione di serie, troviamo un comodissimo telecomando per apertura porte, cambio e volante regolabili in altezza e profondità rivestiti in pelle, alzacristalli elettrici superiori, sedile guida regolabile in altezza e sedile posteriore sdoppiato 50/50, cerchi in lamiera da 15”. L’infotainment è altrettanto attrezzato, con radio e lettore CD-Mp3, climatizzatore, isofix, airbag e ABS + EBD di serie. Non di serie troviamo il sistema Blue&Me ed i comandi al volante (per un costo di 200€).

123lancia3

Le motorizzazioni partono dai benzina: 1.2 69 CV, 0.9 Turbo TwinAir 85 CV, 1.3 Multijet 95 CV. Sono presenti anche le versioni GPL e metano: la prima con 1.2 69 CV e la seconda a 0.9 Turbo TwinAir 80 CV). Il prezzo parte da 12.700€ per la versione base.

 

 

 

Nissan Juke

juke2

Nissan Juke è il crossover compatto adattissimo al pubblico femminile. Grazie alle sue linee e alla sua simpatia, quest’auto si avvicina bene al mercato delle automobili al femminile.

Nissan Juke è sicuramente un’auto sportiva, agile e scattante. Le sue forme arrotondate permettono di dissimulare la lunghezza tutt’altro che contenuta: 4,14 m di lunghezza, 1,77 m di larghezza, 1,57 m di altezza. Le sue dimensioni permettono anche un facile autonoleggio lungo termine cittadino, la vettura, infatti, agile e scattante, è adatta ai percorsi in città. Tuttavia questa vettura rileva un carattere piacevole e personale, con linee e particolari diversi che la portano ad essere definita un’auto fuori dagli schemi.

Una delle vere chicche che si nascondono in quest’auto è la retrocamera per il parcheggio. Una telecamera faciliterà la visione posteriore in fase di parcheggio grazie ad uno schermo touchscreen da 5” integrata nel Nissan Connect. Questo sistema, oltre alla retrocamera, permette le funzioni audio del lettore CD o della chiave USB, di comunicazione grazie al sistema Bluetooth, e di navigazione, dotato di guida vocale.

juke

Auto anche ecologica grazie al Nissan Dynamic Control System che permette di scegliere tra tre diverse modalità di guida: eco, normal, sport.

Per quanto riguarda la sicurezza, questa 5 porte è dotata di 6 airbag, ABS e ESP di serie. L’alto livello di sicurezza è stato riconosciuto anche da EURONCAP che l’ha premiata con le 5 stelle per la sicurezza.

Ma parliamo ora della motorizzazione. Queste variano a seconda del modello, partiamo da Visia, la versione base, questa è disponibile sia in benzina che diesel. La prima, a benzina ha un motore 1.6 da 117 CV, mentre la versione diesel è da 1.5 con 110 CV. La versione Eco Acenta presenta, invece, una potenza da 1.6. La versione più accessoriata e che garantisce maggiori prestazioni è Tenka disponibile in tre motorizzazioni: 1.6benzina da 117 CV, 1.5 dCi diesel da 119 CV e 1.6 benzina DIG-T Turbo a iniezione diretta da 190 CV 2 WD.

juke3

Il prezzo? Anche questo dipende dal modello:

  • Visia:  €16.950,00 a benzina e €18.450,00 a diesel
  • Acenta: €17.900,00
  • Tenka: €21.200,00 a benzina, €22.700,00 a diesel e €24.200,00 con il propulsore a benzina

Questa piccola grande auto sportiva è dotata di grandissimo carattere e grinta, adatta a tutte le donne che vogliono qualcosa in più da un’auto, con le sue dieci possibilità di scelta tra i colori e le grandi varianti nei tessuti dell’allestimento la confermano una vettura dotata di grande personalizzazione per venire incontro a tutte le esigenze, non solo di trasporto, ma anche di stile.

Seat Mii & Seat Mii Miinx

Seat-Mii-Miinx-Front-Right-Side

Piccola ed ecologica, vivace e scattante. Si presenta così la nuova Seat Mii, ora anche alimentata a metano.

Quest’auto è un vero gioiellino.

Spaziosa: il seggiolino si posiziona comodamente sui sedili posteriori, e i bambini stanno comodi.

Parsimoniosa: promette bassi consumi con il suo motore da 1.0 cilindri, tuttavia, se si vuole optare per la versione a metano, si arriva a spendere anche di meno e l’ambiente vi ringrazierà. I serbatoi consentono di ospitare 72 litri di metano e 10 litri di benzina, ciò vuol dire che con meno di 3 euroè in grado di percorrere 100Km.

Facile da parcheggiare: grazie alle sue dimensioni si dimostra una perfetta city car. Una 5 porte di 3,56 metri di lunghezza e gli 1,64 metri di larghezza.

E per le donne che la spiritose e che la vogliono a tutti i costi è disponibile sul mercato britannico la versione Mii Miinx. Un’auto veramente diversa, femminile e… rosa!

Seat-Mii-Miinx-Special-Front-Left-SIde

All’inizio doveva solo attirare l’attenzione dei passanti ed era posta nel parcheggio di una concessionaria, ma è stata talmente apprezzata che ne è stata richiesta la commercializzazione.

Questa versione è a 3 porte, 75 CV e 3 cilindri da un litro, cerchi in lega, fari bruniti, sospensioni sportive, volante e cambio in pelle… una vera sfacciata*

Disponibile prossimamente sul mercato Britannico, sarà venduta al prezzo di 15.00€, e per ogni modello venduto, 160€ andranno devoluti alla ricerca contro il cancro al seno. Sfacciata ma giusta!

* Minx = Sfacciata

Servosterzo

Dispositivo che diminuisce lo sforzo da esercitare sul volante per far ruotare le gomme. Ultimamente sono piuttosto diffusi sistemi a controllo elettronico ed asistenza variabile: grazie a questi durante le manovre da fermo lo sterzo diventa leggero da ruotare, mentre al crescere della velocità l’assistenza si fa meno invadente per garantire sempre la massima precisione.